gowine-roll-upMilano, 6/10/2016 – Prosegue il Go Wine Italian Tour, promosso dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese. Giovedì 20 ottobre, dalle 18.30 alle 22, grandi vini dell’Oltrepò Pavese in vetrina, nel cuore di Milano, all’Hotel Michelangelo di piazza Luigi Di Savoia al numero 6.  La viticoltura dell’Oltrepò Pavese rappresenta da sola 13.500 ettari vitati, con un articolato panorama di vitigni e vini, con ben 3.000 ettari coltivati a Pinot nero. Spumante, Pinot nero e Bonarda sono alcune delle parole chiave del vigneto dell’Oltrepò: la degustazione sarà organizzata attraverso banchi d’assaggio di singole aziende che incontreranno il pubblico. Una selezione per l’Enoteca Go Wine a cura del Consorzio completerà la proposta di degustazione.

Programma e orari:

Ore 16,00 – 19,00: Anteprima: degustazione riservata esclusivamente ad operatori professionali (titolari di Ristoranti, Enoteche e Wine Bar);
Ore 19,00: breve conferenza di presentazione dell’evento;
Ore 19,30 – 22,00: Apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati.

Il costo della degustazione per il pubblico è di € 15,00, riduzione soci Go Wine € 10,00, riduzione soci associazioni di settore € 12,00. L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata. L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2017.

ATTENZIONE: Per una migliore accoglienza è consigliabile confermare la presenza alla serata a Go Wine, telefonando al numero 0173/364631 oppure inviando o un’e-mail a stampa.eventi@gowinet.it entro le ore 12.00 di giovedì 20 ottobre.

L’Associazione Go Wine

L’Associazione “Go Wine”, costituitasi ad Alba nella primavera del 2001, nasce da un’idea semplice, che prende ispirazione da come è cambiata, e velocemente, l’immagine del vino in questi ultimi 10 anni. Il vino non solo inteso come prodotto di qualità ed espressione della cultura agro-alimentare di un paese, ma il vino come prodotto che “mobilita” , che fa viaggiare, che “muove”. Go Wine guarda al consumatore di qualità che ama viaggiare per il vino, per conoscere i luoghi della produzione e si propone di costruire un progetto che gradualmente possa coinvolgerlo e stimolarlo. Il Socio Go Wine promuove e pratica il turismo del vino ed è consapevole del particolare rapporto che lega ogni vino al suo territorio, con quei caratteri di tipicità ed unicità che sono alla base delle motivazioni del turismo del vino.Attraverso distinte iniziative “Go Wine” cerca di dare voce a questo enoturista e di dare risalto a quei temi che più contano per Lui: paesaggio, cultura, accoglienza, vitigni autoctoni, vigneti storici.

La nuova Campagna Associativa Go Wine 2016

L’Associazione Go Wine sta per chiudere un anno denso di attività con numeri in crescita fra i soci ed un riscontro positivo sulle varie iniziative culturali e promozionali che si sono susseguite nei mesi.
Un impegno che continua a favore della cultura del vino, secondo le linee tracciate in origine dallo Statuto e che mantengono tutta la loro attualità.
La Guida Cantine d’Italia rappresenta uno degli elementi di forza per raccontare il carattere dell’associazione e per spiegare un nostro modo per incontrare il vino e i suoi protagonisti.
Generare occasioni di incontro, promuovere il lavoro di tanti viticoltori, avvicinare al mondo del vino non solo gli appassionati ma anche i semplici curiosi, fornire una corretta informazione ma lasciare il consumatore libero nelle sue scelte: sono alcune delle linee guida che accompagnano le attività dell’associazione.
In tanti anni l’enoturismo è cresciuto, si è sviluppato, sempre più cantine sono aperte all’accoglienza, ma ci rendiamo tutti conto che molto resta ancora da fare per consolidare una più forte cultura del vino nel nostro Paese.
Al contempo nuove sfide sono alle porte verso il 2016, attraverso un graduale processo di internazionalizzazione dell’attività che avrà già a Pechino in dicembre un primo importante momento.

Il Socio Go Wine ha innanzitutto a cuore i temi della cultura del vino; promuove e pratica il turismo del vino attribuendo un’attenzione ed un valore alla conoscenza dei luoghi dove un vino nasce e dove operano i viticoltori. Sono i caratteri di tipicità ed unicità che stanno alla base delle motivazioni del turismo del vino. Attraverso distinte iniziative Go Wine cerca di dare voce alla figura dell’enoturista e di dare risalto a quei temi che più contano per Lui: paesaggio, cultura, accoglienza, vitigni autoctoni, vigneti storici.
Ogni socio riceve in omaggio la nuova Guida Cantine d’Italia 2016: un modo per rafforzare il rapporto con l’associazione attraverso un volume che intende stimolare il viaggio verso le cantine e i territori del vino, secondo le linee guida dell’associazione.

SOCIO ORDINARIO
La quota associativa è di euro 40, valida fino al 31/12/2016.
Ogni socio riceve:
– La Tessera Socio 2016;
– La guida “Cantine d’Italia 2016”;
– L’abbonamento alla Rivista di Go Wine;
– Info e inviti sui grandi appuntamenti nazionali che Go Wine organizza o a cui Go Wine partecipa con sconti e condizioni di favore;
-L’accesso esclusivo per ricevere a casa la selezione dei vini del progetto “Buono…non lo conoscevo!”: ciascun socio riceverà a fine gennaio il catalogo della rinnovata selezione 2016.

SOCIO SOSTENITORE
La quota associativa è di euro 140, valida fino al 31/12/2018.
Ai soci sostenitori competono tutti i servizi destinati al socio ordinario (con la Guida Cantine d’Italia per le tre edizioni).
E Inoltre:
Il diritto ad entrare nell’esclusivo “Gold Wine Club”, che prevede a sua volta:
> attestato in carta pergamena;
> inserimento nello speciale Albo dei Soci Sostenitori;
> invito alla convention annuale dei Soci Sostenitori con specifici sconti e condizioni;
> spedizione di 6 bottiglie della collezione “Buono.. non lo conoscevo!”.

Sono inoltre previste le figure de:
a) Socio Benemerito (riservato alle aziende vinicole)
b) Socio Familiare (che ha come presupposto la presenza di un socio ordinario)
c) Socio Under 25 (riservata ai più giovani, con gli stessi servizi del socio ordinario).

Mi associo a Go Wine perché… 
1. Perché condivido le linee guida dell’associazione:
Il Vino vale un viaggio
Il Vino autoctono mi presenta un territorio unico e irripetibile
Il Vino contribuisce a sviluppare piacere e conoscenza, socialità e convivialità
Il Vino è terra, uomo, fatica, soddisfazione, allegria, meditazione…

2. Perché mi consente di fruire di servizi convenienti quali:
Ricevere informazioni personalizzate legate all’enoturismo;
Partecipare a rassegne ed eventi a prezzi agevolati;
Partecipare a degustazioni, cene, presentazioni in luoghi esclusivi e a costi notevolmente promozionali;
Entrare nel circuito dei clubs Go Wine e aderire ad iniziative pensate per il socio;
Beneficiare di sconti per l’acquisto dei vini del progetto “Buono…non lo conoscevo!”

3. Perché ricevo in omaggio:
• La Guida “Cantine d’Italia 2016”
• L’abbonamento alla Rivista di Go Wine (valore € 20 per la collezione dei 6 numeri)
• La Tessera associativa 2016
• Il Distintivo Go Wine

4. Perché posso contare sull’appoggio dello staff GO WINE composto da PERSONE con la passione per il MONDO DEL VINO!

Per altre informazioni: www.gowinet.it.