“Laghidivini” a Bracciano, Oltrepò protagonista

“Laghidivini” a Bracciano, Oltrepò protagonista

in Notizie

Bracciano, 14/6/2017 – Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e Vitis Vinifera Project saranno protagonisti alla 10^ edizione di Laghidivini a Bracciano, in provincia di Roma, nel Chiostro degli Agostiniani, sabato 17 giugno. Inaugurazione e brindisi di apertura della manifestazione nazionale con il sabrage del “Cruasé”, Oltrepò Pavese DOCG, Metodo Classico pura espressione rosa del Pinot nero. Nel corso della manifestazione ci sarà spazio anche per un focus dedicato alla tradizione vitivinicola dell’Oltrepò Pavese.

In degustazione alla manifestazione i vini delle seguenti aziende dell’Oltrepò Pavese:
Alessio Brandolini (San Damiano al Colle),  Ca’ di Frara (Mornico Losana), Cantina Scuropasso (Pietra De Giorgi), Castello di Stefanago (Stefanago),  Colle del Bricco (Broni), Ferrari (Pietra De Giorgi), Frecciarossa (Casteggio), Guerci (Casteggio), La Costaiola (Montebello della Battaglia), Paravella (Stradella), Rebollini (Borgo Priolo), Tenuta Borgolano (Montescano) e Tenuta Elisabet (Borgo Priolo).

Laghidivini, festival dei vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani, costituisce un evento originale ed unico nel panorama italiano. Centinaia di etichette di oltre 80 aziende vitivinicole, numerosi produttori ed un pubblico selezionato ed attento. La manifestazione, come testimoniano le rassegne stampa ed i contributi video, nonché i numerosi inviti ricevuti per promuoverla sulle sponde di altri laghi italiani, ha oramai tutte le potenzialità per diventare un festival di qualità e di riferimento. Giunto alla decima edizione il festival è stato creato nel 2008 da Sandra Ianni, sommelier ed esperta in cultura dell’alimentazione e delle tradizioni enogastronomiche, e da Claudio Marani, artista e designer, ed è realizzato ed organizzato grazie all’impegno profuso dall’associazione culturale, senza finalità di lucro, Epulae Bracciano che mette a disposizione i propri sommelier per servire e raccontare i vini in degustazione. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Bracciano ed ospitata all’interno del Complesso conventuale di Santa Maria Novella nel centro storico, a pochi passi dal Castello Odescalchi. Lo scopo della kermesse è quello di approfondire e legare insieme tutti gli aspetti relativi all’ambiente lacustre, ai percorsi turistici ed alla cultura enogastronomica per farne uno strumento di promozione culturale e di crescita del territorio. Stante la vicinanza da Roma (meno di 30 km) ed essendo ormai un appuntamento ricorrente ed atteso da un selezionato pubblico di enoappassionati è oggetto di grande attesa e segna ogni anno migliaia di presenze. Il festival si fonda sulla degustazione di vini organizzata nel cinquecentesco Chiostro degli Agostiniani in banchi di assaggio distinti per lago di provenienza, ovvero circa trenta laghi, dall’Alto Adige alla Sicilia ed oltre un centinaio di differenti etichette di numerosissime aziende vitivinicole dalle più blasonate a quelle di nicchia. Ma Laghidivini è anche un modo diverso di fruire la cultura, di incentivare il turismo e la cultura gastronomica, per l’edizione 2017 sono previsti numerosi micro laboratori volti ad approfondire l’abbinamento cibo-vino a cura dell’istituto alberghiero più grande ed importante di Roma: il Domizia Lucilla o quello sull’olio extravergine d’oliva o le interviste ai produttori presenti. Il festival pone anche una particolare attenzione alla sostenibilità minimizzando i rifiuti e la loro produzione, utilizzando solo acqua pubblica, nonché incentivando la fruizione del festival attraverso i mezzi pubblici. L’ingresso alla manifestazione sarà libero, solo per le degustazioni dei vini sarà richiesto un contributo.