“VENTO” fa tappa in Oltrepò Pavese

“VENTO” fa tappa in Oltrepò Pavese

in Notizie

Cervesina, 9/7/2017 – Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e Slow Food, insieme, per accogliere la carovana ciclistica impegnata sulla pista VENTO. In bici da Venezia a Torino passando per il Po: la pista VENTO diventa realtà. 679 chilometri in bici non sono una passeggiata, nemmeno per i più allenati. Ma una sfida ancor più grande è quella che si propone la VENTO: collegare Venezia a Torino passando per l’ampia valle disegnata dal re dei fiumi italiani, il Po. Progettata da un team di architetti, pianificatori ed esperti di urbanistica del Politecnico di Milano, la VENTO non è una semplice pista ciclabile, ma una vera e propria risorsa per il territorio. Un bene a servizio di tutti, lontano dalla visione museale e conservativa, dalla “valorizzazione” di un’opera, e legato invece ad un utilizzo concreto, quotidiano e pratico da parte dei moltissimi cicloturisti che scorrazzano per l’Europa così come da chi quei territori li vive ogni giorno.

Oggi la carovana ciclistica fa due tappe in Oltrepò Pavese per poi proseguire verso Valenza, Trino Vercellese e Torino. Il gruppo proveniente da Pavia è a pranzo al Castello di San Gaudenzio di Cervesina, hotel a 4 stelle della famiglia Bergaglio. In degustazione i vini Terre d’Oltrepò e Cantina di Casteggio: Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC e Oltrepò Pavese Metodo Classico DOCG. Alle ore 15.30 una seconda sosta a Bastida de Dossi.

Collaborano alla realizzazione dell’accoglienza in Oltrepò Pavese: la Condotta Slow Food dell’Oltrepò Pavese, i comuni di Pancarana, Cervesina, Cornale e Bastida de Dossi, Castello di San Gaudenzio, Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Consorzio Tutela del Salame di Varzi, Mostarda di Voghera – Pianetta di Barbieri & C., Volpedo Frutta, panificio Zanini di Voghera.